Il Piccolo Principe

Il Piccolo Principe

Antoine de Saint-Exupéry

Language: Italian

Pages: 118

ISBN: B01MQI0XSJ

Format: PDF / Kindle (mobi) / ePub


Celebre racconto per ragazzi illustrato con acquerelli dall'autore, nel quale con semplicità e poesia, vengono affrontati temi quali il senso della vita e il significato dell'amore e dell'amicizia. Libro in lingua originale francese con traduzione in italiano. Célèbre histoire pour enfants illustré d'aquarelles de l'auteur, qui traite de sujets tels que le sens de la vie et le sens de l'amour et de l'amitié. Livre en français avec traduction en italien.

First Term at Malory Towers

Fred and Ted Like to Fly

Barbie in the Pink Shoes (Little Golden Book)

Crime Wave!

Billionaire Bairn: Billionaire Boy In Scots

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

c’est très encombrant. Chez moi c’est tout petit. J’ai besoin d’un mouton. Dessine-moi un mouton. » Alors j’ai dessiné. Il regarda attentivement, puis : « Non ! Celui-là est déjà très malade. Fais-en un autre. » Je dessinai : Mon ami sourit gentiment, avec indulgence : « Tu vois bien… ce n’est pas un mouton, c’est un bélier. Il a des cornes… » Je refis donc encore mon dessin : Mais il fut refusé, comme les précédents : « Celui-là est trop vieux. Je veux un mouton qui vive

raisonnables. « Si j’ordonnais, disait-il couramment, si j’ordonnais à un général de se changer en oiseau de mer, et si le général n’obéissait pas, ce ne serait pas la faute du général. Ce serait ma faute. » « Puis-je m’asseoir ? s’enquit timidement le petit prince. — Je t’ordonne de t’asseoir », lui répondit le roi, qui ramena majestueusement un pan de son manteau d’hermine. Mais le petit prince s’étonnait. La planète était minuscule. Sur quoi le roi pouvait-il bien régner ? « Sire, lui

mescoli tutto!" Era veramente irritato. Scuoteva al vento i suoi capelli dorati. "Io conosco un pianeta su cui c’è un signor Chermisi. Non ha mai respirato un fiore. Non ha mai guardato una stella. Non ha mai voluto bene a nessuno. Non fa altro che addizioni. E tutto il giorno ripete come te: "Io sono un uomo serio! Io sono un uomo serio!" e si gonfia di orgoglio. Ma non è un uomo, è un fungo!" "Che cosa?" "Un fungo!" Il piccolo principe adesso era bianco di collera. "Da migliaia di anni i

mattino, senza rendersi conto di quello che fa, non è importante questo!" Arrossi, poi riprese: "Se qualcuno ama un fiore, di cui esiste un solo esemplare in milioni e milioni di stelle, questo basta a farlo felice quando lo guarda. E lui si dice: "Il mio fiore è là in qualche luogo..." Ma se la pecora mangia il fiore, è come se per lui tutto a un tratto, tutte le stelle si spegnessero! E non è importante questo!" Non poté proseguire. Scoppiò bruscamente in singhiozzi. Era caduta la notte.

voi. Non è una sistemazione che mi soddisfi. Da dove vengo io… " Ma si era interrotto. Era venuto sotto forma di seme. Non poteva conoscere nulla degli altri mondi. Umiliato di essersi lasciato sorprendere a dire una bugia cosi ingenua, aveva tossito due o tre volte, per metter il piccolo principe dalla parte del torto… "E questo paravento?… " "Andavo a cercarlo, ma tu mi parlavi!" Allora aveva forzato la sua tosse per fargli venire dei rimorsi. Cosi il piccolo principe, nonostante tutta

Download sample

Download